.
Annunci online

Riks Il pensiero debole di uno qualunque
Non è questione di funerali
post pubblicato in nazione corsara, il 31 maggio 2011


Mr.B prova a sdrammatizzare. "Non ho tempo per il mio funerale" dice, troppo impegnato e troppo combattente per mollare adesso.
A parte il fatto che il nostro funerale è l'unica cosa che non siamo in grado di pianificare (parlo di noi mortali naturamente), qui non si tratta di giocare a braccio di ferro. Qui c'è in ballo l'Italia.
Confindustria da mesi lancia segnali di fumo : "Il Paese è immobile". Dal 2008 l'industria in Italia ha perso 27 punti percentuali di fatturato. Ne abbiamo recuperati a malapena 12. Nello stesso periodo la Germania ha annullato del tutto le perdite della crisi ed ora è pronta a ripartire. Oddio, certo, la crecita del fatturato non è di per sè stessa indice di benessere in un Paese. E' vero, però il calo di produzione si trasforma in licenziamenti, cassa integrazione, impossibilità di ingresso nel mondo del lavoro, precariato, stagnazione economica e morale. E' ancora purtroppo vera l'equazione no crescita = no lavoro = no futuro, fino a prova contraria. Tutte cose tremedamente attuali da noi, siamo un Paese endemicamente poco incline al dinamismo economico, da anni del tutto ripiegato su inutili questioni da bottega.
E quindi il passo indietro di questo pessimo presidente del Consiglio sarebbe un atto di responsabilità, probabilmente il primo della sua vita. Ed è proprio per questo che non lo farà, anteporrà per l'ennesima volta i suoi interessi personali a quelli di noi tutti.
"Non ho tempo per il mio funerale". Anche noi siamo abbastanza occupati, però se vuoi, e se ci avvisi con un pò di anticipo, ci possiamo liberare ...

"Io non mi sento italiano ... però da oggi ci posso provare"


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi crisi funerale

permalink | inviato da riks66 il 31/5/2011 alle 13:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia aprile        agosto