.
Annunci online

Riks Il pensiero debole di uno qualunque
La dignità dell'avversario
post pubblicato in libere voci, il 4 dicembre 2009
E' una considerazione che mi sento di fare.
Bisogna riscoprire la dignità dell'avversario. In senso generale, in politica in particolare.
L'avversario non è il nemico da abbattere, non è l'essere inferiore neanche degno di essere preso in considerazione (magari di colore, straniero, comunista, fascista e via con stereotipi di tutti i tipi).
L'avversario, nello sport, sul lavoro, in politica, è prima di tutto una persona.
Una persona che naturalmente ha obiettivi diversi dal nostro, cultura, religione, ideali differenti, ma comunque degno del nostro rispetto, il rispetto dovuto ad ogni essere umano.
In Italia invece l'avversario è il nemico. Morte tua vita mia. Questo NON è segno di civiltà. L'Italia potrà anche essere la sesta o settima economia del mondo ma NON è un Paese civile.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. avversario

permalink | inviato da riks66 il 4/12/2009 alle 12:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre        gennaio