Blog: http://Riks.ilcannocchiale.it

Vittima dei tagli




Ecco l'ennesima grottesca sparata.
L'Italia, patria di Enrico Fermi, aveva il primato dell'atomo ed ora l'ha perso (leggi : colpa dei comunisti) . E' giunta l'ora di porre rimedio.
Il pusillanime di turno (sempre lui) non cita però un piccolo particolare : Enrico Fermi nel 1938 fuggì dall'Italia fascista per continuare le sue ricerche negli Stati Uniti. E perchè mai? Per due motivi : per l'impossibilità di pagarsi le ricerche grazie ai tagli sui finanziamenti operati dal governo dell'epoca, e per le leggi razziali contro gli ebrei che condannavano sua moglie ed alcuni dei suoi più stretti collaboratori. Poi, purtroppo, sappiamo com'è finita la storia del nucleare, citerò 4 nomi su tutti : Hiroshima, Nagasaki, Cernobyl e Fukushima.
Morale? Tagli alla ricerca e razzismo : ed eravamo nel 1938. Anche allora governava un buffone.

Pubblicato il 28/4/2011 alle 13.57 nella rubrica libere voci.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web